Il progetto Diffondo

Una splendida e ricchissima biblioteca digitale con opere rare e di difficile consultazione.

Diffondo è l’acronimo di DIgitalizzazione e Fruizione del FOndo BeNeDettino delle Biblioteche Riunite “Civica e A. UrsinO Recupero”, un progetto di ricerca multidisciplinare che mette al centro la ricognizione, lo studio, la digitalizzazione e la libera fruizione della sezione scientifica e naturalistica del Fondo Benedettino custodito all’interno delle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero” di Catania.

Al momento si compone di 41 collezione, offre 1.158 volumi digitalizzati per oltre 250.000 pagine. Gli argomenti trattati nelle collezioni è veramente ampio: Archeologia, Medicina, Farmacomepea, Alchimia, Antiquaria, Toponomastica, Scienze Naturali, Tossicologia, Zoologia, Matematica, Geologia, Minerologia, Curiosità, Tecnica, Idraulica, Giochi, Stregoneria, Cosmologia…

Altrettanto ricca e variegata per interessi e argomenti è la sezione dei Documenti, singole opere, dissertazioni, manoscritti, piante ecc.

L’importanza del Progetto Diffondo risiede, mi pare, nel rendere fruibili a tutti un corpo di opere altrimenti difficilmente consultabili. Documenti e opere del Progetto Diffondo sono infatti liberamente consultabili e scaricabili in formato PDF.

Diffondo garantisce un viaggio affascinante e curioso. Buona navigazione: Progetto Diffondo

PS: devo la scoperta di questa Biblioteca Digitale alla gentilezza di Emanuele Catone che me l’ha segnalata.

Una Storia dell’Agricoltura italiana dalla preistoria all’età contemporanea

Della Rivista di Storia dell’Agricoltura ho già parlato in un post pubblicato qualche tempo fa. Ora il mio amico Emanuele Catone mi segnala che l’Accademia dei Georgofili, nello spirito che la contraddistingue fin dalla sua fondazione nel 1753, vale a dire richiamare

alla consapevolezza della vitale importanza dell’agricoltura, da sempre giustamente considerata settore primario, non solo per la priorità temporale delle sue attività produttive, ma anche perché ha costituito e costituisce tuttora la fonte principale del nostro sostentamento alimentare [mentre] è stata la matrice dello sviluppo manifatturiero industriale (al quale ha fornito materie prime, forza lavoro e capitali) e rappresenta il fondamentale fattore di equilibrio per la biosfera della quale l’uomo è parte integrante e dalla quale dipende la sua stessa sopravvivenza,

ci regala una monumentale Storia dell’Agricoltura Italiana dalla preistoria ad oggi in cinque corposi volumi.

Frutto di un lavoro di équipe, l’opera è stata concepita e realizzata da un comitato scientifico che comprende alcune degli specialisti più affermati e conosciuti e che si è avvalso della collaborazione di studiosi di grande livello intellettuale.

Tutti i volumi sono scaricabili in formato PDF. Dobbiamo quindi essere grati all’Accademia dei Georgofili per questo regalo che studiosi e studenti apprezzeranno senza dubbio: Storia dell’Agricoltura Italiana