Periodici e giornali digitalizzati Parte V

Dopo la Digiteca della Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea e l’Emeroteca della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, l’Emeroteca della Biblioteca Braidense, l’Emeroteca Digitale Toscana e quella veneta (Periodici e giornali digitalizzati Parte I); esserci spostati in Liguria e in Romagna (Periodici e giornali digitalizzati Parte II); aver fatto ritorno in Lombardia per incontrare la Stampa Clandestina (Periodici e giornali digitalizzati Parte III) e aver scorazzato su e giù per la penisola da Udine a Napoli passando per Reggio Emilia e la Puglia (Periodici e giornali digitalizzati Parte IV), il nostro viaggio tra periodici e giornali digitalizzati prosegue con altri due siti. Il primo riguarda l’Emeroteca Digitale del Molise. Si tratta di uno splendido progetto che ha per oggetto Il fondo Periodici Molisani della Biblioteca Albino di Campobasso. Esso

comprende 761 testate, fra quelle storiche (la prima del 1820), ormai spente, e quelle correnti. Pur non identificandosi con la totalità delle testate impresse nel territorio molisano, è rappresentativo dell’intera produzione locale. Il fondo è una fonte documentaria di primaria importanza per lo studio del recente passato regionale e costituisce un’espressione concreta e tangibile del tessuto sociale, politico, economico e culturale del Molise. Per tali ragioni, la Biblioteca Albino ha riservato un’attenzione particolare a tale materiale.

Attualmente il lavoro di digitalizzazione è ancora in corso. Sono disponibili le immagini dei fascicoli di 219 periodici molisani (comparsi fra il 1820 e il 1958), di cui 72 nati nell’Ottocento.

Tra gli altri si segnalano il “Giornale economico rustico del Sannio” (1820-1838), precoce e interessante strumento di informazione scientifica e di diffusione di tecniche e “precetti di agricoltura, pastorizia, …” condotto da Raffaele Pepe; alcune testate che portano il nome di “Il sannita” legate ai travagli politici e istituzionali del 1848 e degli anni fra il 1860 e il 1865; la “Gazzetta della provincia di Molise” che, come recita il suo sottotitolo, dal 1867 al 1876, è il “Periodico officiale per gli atti del Consiglio e della Deputazione provinciale, e per gli avvisi e le inserzioni che prima si pubblicavano nel Bollettino di Prefettura”.

La consultazione dei periodici digitalizzati è più agevole sfruttando Internet Culturale, pertanto segnalo questo link: Emeroteca Digitale del Molise.

Spostiamoci in Umbria. La Biblioteca Augusta di Perugia ha realizzato

un servizio di consultazione online dei periodici storici locali editi in Umbria dalla fine del Settecento alla metà del Novecento.

Si possono visualizzare e sfogliare virtualmente giornali storici di informazione generale con cronaca locale, periodici umoristici o satirici, riviste culturali tra le più significative nel dibattito culturale umbro, materiali che la biblioteca possiede in raccolte complete e spesso esclusive, molto richiesti e consultati per ricerche storiche e ricostruzioni di avvenimenti locali.

Il numero delle periodici digitalizzati è notevole. Per la consultazione è necessario installare il plug-in DjVu: Emeroteca Digitale della Biblioteca Augusta di Perugia.

Buona navigazione.

Autore: lostoricodelladomenica

Nato a Faenza il 14 maggio 1971. Storico indipendente

Rispondi