La “Biblioteca Storica del Risorgimento”

la Biblioteca Storica del Risorgimento della University of Toronto. Una fonte per studiosi, studenti e appassionati.

Al Risorgimento ho dedicato qualche articolo a partire dal progetto della Fondazione Feltrinelli (Il Risorgimento nei fondi della Fondazione Feltrinelli Prima parteIl Risorgimento nei fondi della Fondazione Feltrinelli Seconda parteIl Risorgimento nei fondi della Fondazione Feltrinelli Terza Parte). Le opere della biblioteca digitale di questo progetto costituiscono fonti di seconda mano, scritti e lavori dei protagonisti. Un discorso simile vale per le Riviste digitalizzate per la storia del Risorgimento.

la “biblioteca storica del risorgimento”

Ora – anzi, già da qualche tempo e forse molti di voi ne saranno a conoscenza – nei fondi della University of Toronto si trova la “Biblioteca Storica del Risorgimento”, una collana di studi in più serie e volumi, diretta da Vittorio Emanuele Fiorini.

Di questa collana – scrive Guido Fagioli Vercellone che ne ha curato la voce nel Dizionario Biografico degli Italiani Treccani – che andò avanti per decenni anche dopo la morte del F., egli fu direttore insieme a T. Casini, e guidò le scelte editoriali che non furono solo di fonti, ma anche di trattati organici. In questo campo un’apprezzabile peculiarità del F., in tempi di diffusa tendenza all’agiografia nel trattare del Risorgimento, fu di aver adottato costantemente criteri scrupolosamente storiografici, tendendo non a glorificare ma a capire e a far capire. Si può affermare che per la storia di quel periodo […] egli pose le basi e segnò le linee-guida di ogni futura indagine.

Una fonte per studiosi, studenti e appassionati

Se, dunque, dal punto di vista storiografico le monografie della “Biblioteca Storica del Risorgimento” sono senza dubbio superate, restano comunque una fonte valida da utilizzare come fonte.

Del resto così come esiste una storia della storiografia sulla Rivoluzione francese, si può fare una una storia della storiografia del nostro Risorgimento. Anzi, recentemente sono risorte riviste che hanno per oggetto il Risorgimento (una è pubblicata da Franco Angeli Editore).

Sono 74 i volumi messi a disposizione dalla University of Toronto tramite Internet Archive.  Elencarli tutti sarebbe noioso. Vi sono opere per argomento (la carboneria, i moti del 1821 e del ’48, le Cinque giornate di Milano, la Carboneria, i giornali), altre che focalizzano la ricerca su aree geografiche e/o città (Piemonte, Romagna, Trentino, Cosentino, Milano, Napoli…), altre hanno una scansione temporale (dal 1848 al 1860), altre ancora si incentrano su personaggi (Garibaldi, Mazzini, Gioberti e altri anche “minori”), altre sono volumi di memorie o raccolte di articoli di giornale.

Insomma, studenti e ricercatori hanno a disposizione una massa imponente di materiale che può essere utilissimo per le loro ricerche. Lo si trova qui:

https://archive.org/details/robarts?and%5B%5D=biblioteca+storica+del+risorgimento&sin=&and%5B%5D=languageSorter%3A%22Italian%22

Autore: lostoricodelladomenica

Nato a Faenza il 14 maggio 1971. Storico indipendente

Rispondi