INHA. Una biblioteca digitale per la storia dell’arte

Mi sono imbattuto quasi casualmente nel sito dell’INHA e della sua biblioteca digitale. INHA è l’acronimo di Institut National d’Histoire de l’Art, un

importante centro di storia dell’arte in Francia [che] riunisce ricercatori e curatori di musei e biblioteche, in complementarità con le istituzioni dedicate a questa disciplina in Francia e nel mondo.
[INHA si pone come ] crocevia vivente della ricerca grazie agli incontri che organizza e alla sua Biblioteca, accoglie studenti e ricercatori di ogni provenienza per arricchire costantemente l’opera d’arte storica in ogni epoca e secondo tutti gli approcci.

Confesso di esserne rimasto colpito. Il sito è ricchissimo e lo presenterò in più puntate. D’altra parte sulla pagina iniziale si possono trovare tutte le informazioni necessarie.

Non da meno è la biblioteca digitale: è suddivisa in sei sezioni: Archivi e manoscritti, Disegni, Stampe, Libri digitalizzati, Fotografie. L’ultima sezione (che in realtà sul sito è la prima) è dedicata alle Novità del mese.

I libri sono oltre 9.000 e il lettore ha a disposizione una griglia dettagliata per suddividere la ricerca in periodi o in soggetti (Arti figurative, Architettura, Archeologia, Guide di Parigi, Giardini ecc.) o per autore. La si usa in modo molto facile e intuitivo.

Quasi 600 i manoscritti, gli autografi e altro materiale d’archivio. Anche in questo caso il materiale è stato suddiviso per argomento o autore. Poco meno di 2000 i disegni e oltre 5.000 le fotografie, anche in queste occasioni suddivise per fondi di artista o argomenti.

Forse ricorderete L’histoire par l’image. Un sito per lo studio della storia attraverso le immagini. Ebbene, INHA e la sua Biblioteca Digitale si integrano a meraviglia col suo materiale e, anzi, lo amplifica e lo dilata nel tempo.

INHA è un progetto che merita di essere seguito con attenzione e (perché no?) imitato. Buona navigazione: INHA Biblioteca Digitale

 

Rispondi