Caporetto sul web

Le espressioni “è una Caporetto”, “rischiare una Caporetto” e altri simili modi di dire, largamente diffusi nel gergo popolare, sono metafore che rivelano chiaramente quanto la rotta di Caporetto si sia incisa nella memoria civile e nazionale del nostro Paese.

Così comincia la recensione a un libro su Caporetto che ho pubblicato qualche tempo fa su Storia e futuro. Rivista di storia e storiografia on line (se vi interessa la trovate qui: Luca Gorgolini, Fabio Montella, Alberto Preti (a cura di), Superare Caporetto. L’esercito e gli italiani nella svolta del 1917, Unicopli, Milano, 2017.).

I diciannove saggi che compongono il libro sviscerano l’argomento da ogni angolo visuale e quindi ne consiglio caldamente la lettura; ma l’imponenza, la portata e l’importanza di quell’avvenimento sono tali che anche la storiografia di altri Paesi se ne sono occupati o se ne stanno occupando. Nel portale International Encyclopedia of the First World War sono ben 88 gli articoli di specialisti che si occupano del tema. Ovviamente non tutti sono incentrati esclusivamente sull’avvenimento, ma oltre a quelli specifici, ne prendono in esame alcuni aspetti.

Anche Gallica, la biblioteca digitale francese che fa capo alla Biblioteca Nazionale nel suo blog dedica un lungo articolo alla battaglia di Caporetto: Caporetto : 24 octobre-9 novembre 1917. Lo ha curato Emanuela Prosdotti, responsabile delle collezioni di storia riguardanti l’Italia.

L’articolo fa parte di un progetto più ampio riguardante l’Italia nella prima Guerra Mondiale, perciò all’interno dell’articolo il lettore trova molti link di approfondimento.

Su Internet Archive i libri sulla prima Guerra Mondiale sono molti; quelli che però hanno per oggetto Caporetto liberamente scaricabili risultano soltanto due, Dopo Caporetto, di Giuseppe Prezzolini e Da Caporetto alla vittoria di Vittorio Emanuele Orlando. Curiosamente questi libri risultano anche su Europeana, ma da lì non si possono scaricare.

Concludendo, come si vede il materiale per approfondire l’argomento non manca di certo. Buona navigazione e buone letture.

P.S: se trovate materiale interessante segnalatemelo con un commento. Grazie

Autore: lostoricodelladomenica

Nato a Faenza il 14 maggio 1971. Storico indipendente

Rispondi